Lingue

Italiano

Vantaggi - Luoghi di culto > RISCALDAMENTO RADIANTE PER I LUOGHI DI CULTO

RISCALDAMENTO RADIANTE PER I LUOGHI DI CULTO
massimo benessere nel rispetto dei luoghi sacri e storici

RISCALDAMENTO RADIANTE PER I LUOGHI DI CULTO

Fra tutte le tipologie di edifici, i luoghi di culto sono i contesti con le esigenze e problematiche più particolari, unite a vincoli di natura storica ed estetica che impediscono installazioni invadenti e troppo visibili.

Si tratta in genere di spazi molto alti, in cui un riscaldamento tradizionale avrebbe consumi proibitivi, per gli enormi volumi d'aria da riscaldare. Inoltre, per l'uso discontinuo che se ne fa, gli ambienti non possono sfruttare l'inerzia termica, perché sono per la maggior parte del tempo non riscaldati.

Ciononostante, il bisogno di un ambiente confortevole è qui una necessità ancor più irrinunciabile, per la funzione personale, sociale e di raccoglimento di questi luoghi.

Riscaldare una chiesa, insomma, richiede da un lato alti picchi di prestazione termica, dall'altro oculatezza nel riscaldare solo le aree utili, per contenere i costi.

Non a caso, negli anni, la tecnologia radiante è divenuta la soluzione preferenziale per i luoghi di culto.

È CONFORTEVOLE

  • Con consumi di meno della metà delle tradizionali tecnologie, l'irraggiamento fornisce un calore intenso e piacevole direttamente sul corpo delle persone.
  • Il calore, irradiato anche da grandi altezze, non staziona in alto ma scende fino ad altezza d'uomo, dove è utile e gradevolmente percepito dalle persone.
  • Senza bisogno di lunghi tempi di avviamento prima delle funzioni, l'impianto radiante fornisce calore praticamente immediato alle persone.

È EFFICIENTE ED IMMEDIATO

  • Date le grandi altezze delle chiese, l'irraggiamento permette di ottenere una temperatura adeguata con consumi fino al 70% più contenuti rispetto agli impianti tradizionali.
  • La diversificazione «a zona» dell'impianto, con zone più e meno calde, o addirittura con sezioni dell'impianto spente, consente un notevole risparmio, specie nelle funzioni quotidiane poco frequentate per le quali riscaldare l'intero ambiente sarebbe antieconomico.
  • Con il suo sviluppo in altezza, riscaldare una chiesa sarebbe impossibile con una tecnologia che riscalda tutta l'aria. L'irraggiamento evita di accumulare masse d'aria calda verso l'alto, dove il prezioso calore rimane inutilizzato.
  • Non riscaldando l'aria ma le persone, il radiante concentra il calore dove serve, e non è soggetto alle forti dispersioni delle tecnologie basate sull'aria calda, che risente delle aperture e delle dispersioni verso l'alto.

Grafico del risparmio dei consumi per i luoghi di culto utilizzando il riscaldamento radiante

È SALUTARE

  • Riscaldare per irraggiamento significa anche evitare moti convettivi che, specie in edifici antichi, possono sollevare polveri dannose per le persone e per i manufatti artistici. L'aria si mantiene così più pulita e salubre.
  • Non ventilando l'aria, un impianto radiante previene anche qualsiasi rumore, fatto cruciale in un ambiente come quello di culto in cui il completo silenzio è parte essenziale dell'esperienza personale.

È COMODO

  • L'installazione di un impianto radiante, specialmente noi modelli Fraccaro specifici per i luoghi di culto, è ridotta al minimo non solo come invasività strutturale ma anche estetica, laddove l'intervento sull'architettura è spesso vincolato e la mimetizzazione dei dispositivi un obbligo.
  • Così come l'installazione, anche la manutenzione dei sistemi radianti è ridotta al minimo, sia per complessità che per durata, riducendo i costi sulla comunità e il disagio in contesti delicati come quelli religiosi.
  • Gli apparecchi radianti possono essere dotati di un meccanismo a scomparsa che li rende invisibili quando non in funzione.

Prodotti

Prodotti correlati
Emettitori a incandescenza per il riscaldamento di luoghi di culto
SUNRAD
Emettitori a incandescenza per luoghi di culto