Attivazioni in rame ed alluminio

Perché abbiamo scelto di utilizzare solo materiali nobili?

Quando abbiamo deciso di cominciare a produrre soffitti radianti abbiamo deciso di affidarci solo ed esclusivamente a materiali che ci garantissero una durata pressoché eterna e non creassero problemi in futuro.

Innanzitutto, abbiamo scelto tubi in rame Ø 12 mm per far scorrere il fluido vettore (acqua). Il rame è un materiale naturalmente antibatterico e impermeabile all’ossigeno. A differenza di altri impianti con tubi in plastica non sono necessari lavaggi dell’impianto e trattamenti chimici per inibire l’ossigeno o eliminare la formazione di alghe all’interno dei tubi. Questa caratteristica riduce drasticamente le spese legate alle manutenzioni dell’impianto garantendone la funzionalità.

La circolazione dell’acqua all’interno di un tubo del diametro di 12mm ha minori perdite di carico rispetto ad un tubo del diametro di 6-8 mm con conseguente risparmio energetico per la circolazione. Si stima un risparmio sul consumo di energia elettrica dell’60%.

L’uso dei tubi in rame congiuntamente ai diffusori in alluminio permettono una resa del 40-50% in più rispetto a pannelli con tubicini in PE o PB Ø 8 o Ø 10 mm. La maggiore resa dei gruppi termici ci permette di funzionare con temperatura più bassa in raffrescamento ed a temperatura più alta in riscaldamento, con un migliore rendimento e conseguente risparmio sui costi di gestione. La maggiore resa a mq ci permette di ridurre la superficie attivata garantendo le stesse prestazioni richieste.

L’utilizzo di tubi di rame Ø 12 mm permette di collegare più attivazioni in serie con conseguente semplificazione dei circuiti idraulici. Per una stanza tipo può essere sufficiente un’elettrovalvola con una mandata ed un ritorno, minori punti di giunzione con conseguenti minori costi per il materiali e minore incidenza di manodopera in cantiere.

I metalli nobili mantengono valore nel tempo; a fine vita del prodotto l’impianto può essere recuperato e riutilizzato qualora siano necessarie modifiche al controsoffitto.

I metalli nobili sono riciclabili al 100% la plastica no.

Avatar

Diego Filippin